Cb 1919-Biccari, respinto il reclamo dei molisani. 0-3 e meno uno - I AM CALCIO ISERNIA

Cb 1919-Biccari, respinto il reclamo dei molisani. 0-3 e meno uno

Giustizia Sportiva
Giustizia Sportiva
CampobassoPromozione

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

Gara del 28/ 4/2019

U.S. CAMPOBASSO 1919 – BICCARI

Il Giudice Sportivo Territoriale, a scioglimento della riserva di cui al Comunicato Ufficiale n. 109 del 02/05/2019 – pag. 3089;

rilevato che la società U.S. Campobasso 1919 ha regolarmente trasmesso il proprio reclamo e che la società Biccari ha comunicato di non voler proporre proprie controdeduzioni in merito;

letto il reclamo, rileva che la società U.S. Campobasso 1919 chiede il riconoscimento della causa di forza maggiore e la ripetizione della gara in epigrafe che non si è disputata perché la medesima società non si è presentata. Deduce la società reclamante che la mancata partecipazione all’incontro è stata determinata dal decreto del Questore di Campobasso che vieta l'accesso agli impianti adiacenti allo Stadio Romagnoli di contrada Selva Piana a Campobasso con interdizione del traffico e la disputa di incontri di calcio inconcomitanza con le partite interne della squadra del Città di Campobasso, partecipante al campionato di serie D della FIGC LND. La società, a chiara dimostrazione della propria buona fede, ha allegato al reclamo anche copia della richiesta della forza pubblica inoltrata alla Questura di Campobasso per la gara in epigrafe con orario a partire dalle 18.00 in quanto, in occasione delle gare interne della società Città di Campobasso, la Questura consente la disputa di incontri calcistici nell’area di Selva Piana a partire appunto dalle ore18.00.

Osserva questo GST. Il reclamo così come proposto dalla società U.S. Campobasso 1919 non può essere accolto e deve essere rigettato. Infatti affinché possa essere riconosciuta la causa di forza maggiore nel senso indicato dalle norme federali occorre che si verifichi un evento imprevedibile ed inevitabile che va identificato in una situazione in forza della quale non era oggettivamente possibile agire diversamente, anche in riferimento alla tempistica in cui l'evento si è verificato (prossimità alla gara). Tale evento imprevedibile ed inevitabile non si ravvisa nel caso di specie. Come riportato su diversi Comunicati Ufficiali inprossimità dell’avvicinarsi del termine dei Campionati il Consiglio Direttivo del CR Molise, ottemperando a quanto disposto dalla LND con CU n. 1, ha stabilito che le gare delle ultime DUE giornate di tutti i Campionati, aventi interessi di classifica, così come specificato, si disputino in contemporaneità, sia di giorno sia, ovviamente, di orario. Per quanto riguarda il Campionato Regionale di Promozione, gli incontri ricompresi in questa casistica sono quelli relativi alla 29^ ed alla 30^ giornata in programma rispettivamente Domenica 28 aprile 2019 e Domenica 5 maggio 2019; tra queste rientra ovviamente anche la gara in epigrafe.

Sul Comunicato Ufficiale n. 104 del 18 aprile 2019 – pag. 2932 è stato per la prima volta riportato l’elenco delle gare in programma per il weekend del 28 Aprile 2019 e valevoli per la 29^ giornata del Campionato di Promozione (14^ giornata del girone di ritorno). Tra di esse, evidenziata in verde in quanto soggetta alla variazione d’ufficio per interessi di classifica di cui all’art. 28 del Regolamento della Lega Nazionale Dilettanti, era riportata la gara in epigrafe fissata per Domenica 28 aprile 2019 alle ore 15.00 presso il Nuovo Antistadio Selva Piana di Campobasso. L’incontro di calcio Città di Campobasso – Matelica, era da calendario in programma anch’esso Domenica 28 aprile 2019, alle ore 15.00 presso il Nuovo Romagnoli di contrada Selva Piana a Campobasso. Ne consegue che la società U.S. Campobasso 1919 è venuta ufficialmente a conoscenza della concomitanza con l’incontro del campionato di Serie D con dieci giorni di anticipo dalla data di disputa. Appare evidente come la società U.S. Campobasso 1919 non abbia tenuto nel caso in esame un’adeguata e normale diligenza preventiva in forza della quale avrebbe dovuto attivarsi per rimuovere la concomitanza con la gara di serie D, ha avuto tutto il tempo per cercare di trovare un campo alternativo dove disputare la gara in epigrafe nel pieno rispetto del principio di contemporaneità sopra riportato. Inoltre sentita al riguardo la Segreteria del C.R. Molise la stessa ha confermato di non aver ricevuto da parte della società U.S.Campobasso 1919 alcuna comunicazione relativa a richieste di variazione di orario né tantomeno di campi alternativi; Per tutti questi motivi

D E C I D E

1) di rigettare il reclamo così come proposto dalla società U.S. Campobasso 1919 per le ragioni meglio esposte in premessa;

2) di infliggere alla medesima società la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con ilpunteggio di 0-3, penalizzandola altresì di un punto in classifica, (ex artt. 53, commi 2 e 7 NOIF e 17 CGS);

3) di comminare alla medesima società l’ammenda di Euro 600 relativa alla prima rinuncia (importo raddoppiato in quanto mancano meno di tre gare alla conclusione del campionato).

La tassa reclamo non versata sarà addebitata sul conto della reclamante giacente presso il CR Molise.

Manda alla Segreteria del CR Molise per gli adempimenti di propria competenza.

LA CLASSIFICA AGGIORNATA

Celestino Ieronimo

Leggi altre notizie:CAMPOBASSO 1919 BICCARI Promozione