Giovanissimi, Bolzano-Molise 3-2. Maestripieri: "Usciamo a testa alta"

Un momento di Molise-Calabria
Un momento di Molise-Calabria

Bolzano – Molise 3-2

Bolzano: Lipinski (36’ Zitturi), Albanese (72’ Robersteiner), Dejaco, Hysomemaj (63’ Malafronte), Leka (53’ Gazzer), Niederkofler, Kryemadhi, Leonardo (41’ Ortolani), Franzoso (58’ Insom), Shonthaler (36’ Antonelli), Mayr. A disp: Mattevi, Obletter. All.

Molise: Tipurlea (60’ Todisco), Colantuono (64’ Colantuono), Salvatore, Colombo, D’Angelo (58’ Giordano), Ciocca (54’ Del Bianco), Colagrossi (59’ Russo), Sciarretta, Ruggiero, , Lombari (41’ Mastrangelo), Fraraccio. A disp.: Pinto, Mastrangelo, Aufiero Vasile. All: Carlo Oriente, in panchina Vittorio Patriarca

Arbitro: Pinzari di Ciampino

Marcatori: 14’ Ruggiero (M),  26’ Kryemadhi (B), 37’ Mayr (B), 57’ Hysomemaj (B), 65’ Fraraccio (M).

Ammoniti: 20’ Franzoso (B), 46’ Ruggiero (M)

Recuperi: 3’ pt – 7’ st

Valmontone –  Dolorosa sconfitta per la rappresentativa molisana, nella terza giornata della prima fase del Torneo delle Regioni. Ai nostri ragazzi, oggi in maglia verde, serviva una vittoria per passare il turno, invece sono caduti sotto i colpi dei pari grado del Comitato Provinciale Autonomo di Bolzano. 3-2 il finale.

Eppure, la partenza fa ben sperare per un epilogo diverso. Ruggiero, al 14’ apre le ostilità con un tiro che si spegne nel sette dove Lipinski non può arrivare. Vantaggio molisano. I ragazzi di Patriarca e Maestripieri, che sostituiscono Oriente, assente per motivi di salute, vanno vicino al raddoppio al 20’, ma la conclusione di Limbari, da buona posizione, è centrale permettendo a Lipinski di evitare la doppia capitolazione.

Dal possibile 2-0 si torna in parità: Kryemadhi direttamente da calcio di punizione fa secco Tipurlea con un gran tiro. Al 28’ occasione pei i molisani con Ruggiero che, servito da Sciaretta, si libera di due avversari a quando si trova a tu per tu con Lipinski calcia incredibilmente alto sulla traversa. Nel secondo dei tre minuti di recupero succede quello che non ti aspetti. Batti e ribatti in area molisana, palla che arriva sui piedi di Mayr, che non si fa pregare e con un gran destro ribalta il risultato portando in vantaggio i suoi. Si va al riposo sotto di un gol.

Nella ripresa il Bolzano si presenta con due novità Zitturi e Antonelli al posto rispettivamente di Lipinski e  Shonthaler. I molisani premono ma non riescono a creare pericoli al neo entrato Zitturi,anzi, sono proprio gli altoatesini a triplicare al 57’ con Hysomemaj, che su assist di Ortolani, da pochi minuti in campo al posto di  Leonardo, entra in area e batte Tipurlea.

I ragazzi di Maestripieri subiscono il colpo, ma non si arrendono, orgogliosamente si riportano in avanti e al 65’ riaprono il match con Fraraccio, che batte Zutturi con un gran destro.  Nel finale, i nostri ragazzi provano a riprendere il risultato, ma sono poco incisivi.  Il Bolzano si difende con ordine e porta a casa la vittoria che gli consente di scavalcare in classifica i rivali odierni. Molise che, nonostante l’ultimo posto, fa registrare segnali di crescita.

Al termine della partita, le dichiarazioni di Marco Maestripieri, Commissario Tecnico Regionale, sulla gara e sull’avventura dei Giovanissimi regionali.

  “Sono orgoglioso della rosa che io e Patriarca abbiamo avuto a disposizione grazie al lavoro svolto da Mister Oriente. Diversi fattori positivi oggi hanno avuto la meglio per il Bolzano. Abbiamo disputato un match portando in campo le nostre forze e le nostre energie e abbiamo perso su due gol in contropiede degli avversari… Usciamo a testa alta da questa Competizione Dilettantistica Nazionale. L’edizione 2019 è un invito a continuare a lavorare in questa direzione. Abbiamo portato a Fiuggi il talento della nostra terra e continueremo a farlo anche nelle prossime edizioni. Il Molise adesso è diventato una realtà con la erre decisamente maiuscola”.

I risultati della terza giornata:

Bolzano-Molise  3 - 2

Puglia – Calabira  2 - 0

Classifica

Puglia       5

Bolzano    4

Calabria    4

Molise       2

Puglia qualificata ai quarti

 

Celestino Ieronimo