Seconda Categoria: stangata per due giocatori

Le decisioni del Giudice Sportivo
Le decisioni del Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo Territoriale del Comitato Regionale Molise della Lega Nazionale Dilettanti, Antonio Persichillo, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A., A.B. Mario Di Buono, nella seduta del 09 aprile 2019, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

GARE DEL 6/ 4/2019

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)

Mastrangelo Gabriele (Oratino A.S.D.)      

AMMONIZIONE (VI INFR)

Felice Gabriele (Moliski Hrvati)      

AMMONIZIONE (II INFR)

Mballo Bassary (Oratino A.S.D.)      

GARE DEL 7/ 4/2019

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

Gara del 7/ 4/2019

U.S. FORNELLI - INDOMITA BARANELLO

Il Giudice Sportivo Territoriale, letto il referto ed il relativo supplemento, rileva:

- che al 28 del secondo tempo il calciatore DISCENZA Alfredo (Indomita Baranello) veniva espulso per somma di ammonizioni. Alla notifica del provvedimento di espulsione, rivolgeva all’arbitro frasi offensive e minacciose; quindi lo spintonava e lo colpiva all’altezza della gamba destra, senza provocare dolore. Veniva quindi trattenuto e poi allontanato dai propri compagni di squadra;

- che la condotta sopra riportata, pur comportando una violazione del Codice di Giustizia Sportiva e costituend oun atto riprovevole e meritevole di adeguata sanzione, non rientra, tuttavia, tra quelle previste tra quelle che determinano L'applicazione delle sanzioni previste sia dall’art. 11bis CGS che dal C.U. n.104/A del 2014;

- che nella concreta fattispecie, infatti, NON si rinviene una condotta violenta secondo la definizione della concorde giurisprudenza federale che consiste in un comportamento caratterizzato da intenzionalità e volontarietà miranti a produrre danni da lesioni personali o a porre in pericolo l'integrità fisica (...) che si risolve in un'azione impetuosa e incontrollata connotata da un'accentuata volontaria aggressività con coercizione operata su altrui...;(cfr. Corte Giust. Fed. in C.U. n.161/CGF del 10.1.2014; Corte Giust.Fed. inC.U. n.153/CGF del 18.1.2011; e, da ultimo, C.Sportiva Appello, III sez., in C.U. n.056/CSA del 22.12.2016 eC.Sportiva Appello, Sez.Unite, in C.U.114/CSA del 3.2017);

- che, del resto, spetta all'Organo di Giustizia, ai sensi dell'art 16 comma I, C.G.S., stabilire la specie e la misura delle sanzioni disciplinari, tenendo conto della natura e dellA gravità dei fatti”. Per tutti questi motivi, in applicazione dell’art. 19, comma 4, lett. d) vigente

D E C I D E

1) di infliggere al calciatore DISCENZA Alfredo la squalifica fino a tutto il 31 agosto 2019, con la precisazioneche detta sanzione NON va considerata ai fini dell'applicazione delle misure amministrative come previste dall'art.16 comma 4 bis del Codice di Giustizia Sportiva nel testo approvato dal Consiglio Federale della FIGC (C.U.n.256/A del 27.1.2016).

Gara del 7/ 4/2019

SALCITO - GIOVANI CASTROPIGNANO

Il Giudice Sportivo Territoriale, letto il referto ed il relativo supplemento, rileva:- che all'ottavo del secondo tempo, a seguito dell'espulsione di un proprio compagno di squadra, il calciatore PACIARELLA Emanuele (Salcito) si avvicinava all'arbitro, lo spintonava e, dopo essere stato anch'egli espulso, gli rivolgeva frasi minacciose;

che la condotta sopra riportata, pur comportando una violazione del Codice di Giustizia Sportiva e costituendo un atto riprovevole e meritevole di adeguata sanzione, non rientra, tuttavia, tra quelle previste tra quelle chedeterminano l'applicazione delle sanzioni previste sia dall'art. 11bis CGS che dal C.U. n.104/A del 2014;

- che nella concreta fattispecie, infatti, NON si rinviene una condotta violenta secondo la definizione della concorde giurisprudenza federale che consiste in un comportamento caratterizzato da intenzionalità e volontarietà miranti a produrre danni da lesioni personali o a porre in pericolo l'integrità fisica (...) che sirisolve in un'azione impetuosa e incontrollata connotata da un'accentuata volontaria aggressività con coercizione operata su altrui..;(cfr. Corte Giust. Fed. in C.U. n.161/CGF del 10.1.2014; Corte Giust.Fed. inC.U. n.153/CGF del 18.1.2011; e, da ultimo, C.Sportiva Appello, III sez., in C.U. n.056/CSA del 22.12.2016 e C.Sportiva Appello, Sez.Unite, in C.U.114/CSA del 3.2017);

- che, del resto, spetta all'Organo di Giustizia, ai sensi dell'art 16 comma I, C.G.S., stabilire la specie e la misura delle sanzioni disciplinari, tenendo conto della natura e della gravità dei fatti”. Per tutti questi motivi, in applicazione dell'art. 19, comma 4, lett. d) vigente

D E C I D E

1) di infliggere al calciatore PACIARELLA Emanuele la squalifica fino a tutto il 30 giugno 2019, con la precisazione che detta sanzione NON va considerata ai fini dell'applicazione delle misure amministrativecome previste dalL'art.16 comma 4 bis del Codice di Giustizia Sportiva nel testo approvato dal Consiglio Federale della FIGC (C.U.n.256/A del 27.1.2016).

A CARICO CALCIATORI ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA FINO AL 31/ 8/2019

Discenza Alfredo (Indomita Baranello)   vedi delibera GST   

SQUALIFICA FINO AL 30/ 6/2019

Paciarella Emanuele (Salcito)   vedi delibera GST   

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

Di Risio Giammario (Indomita Baranello)  

Stinziani Graziano (Salcito)

Pilla Roman (U.S. Fornelli)      

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

Mazzocco Serafino (Cerrese)  

De Lisio Settimio (Fiamma Folgore)

Barone Michele (Indomita Baranello)  

Jammeh Ousman (Mandela)

Doumbaia Siakou (San Marco La Catola 1984)      

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

SQUALIFICA PER UNA GARA PER RECIDIVA IN AMMONIZIONE (V INFR)

D'Angelo Mario (Castelmauro Calcio 1986)  

Mazzocco Serafino (Cerrese)

Russo Mariano (Giovani Castropignano)  

Mane Al Haghi (Giovani Morcone)

Nerone Daniele (Pescolanciano)  

Mancinella Anthony (Salcito)

Marzano Francesco (Tufara)  

Leva Luca (U.S. Fornelli)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IX)

Di Ciacci Mattia (Cerrese)  

Liguoro Fiorentino (Rufrae Presenzano)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)

Coretto Pierre (Icam Calcio Campochiaro)  

Pontarelli Domenico (Longano Calcio)

Tomasone Gianluca (San Marco La Catola 1984)  

Ucci Antonio (U.S. Fornelli)

AMMONIZIONE (VIII INFR)

Santangelo Simone (Pescolanciano)      

AMMONIZIONE (VII INFR)

Trolio Dino (Castelmauro Calcio 1986)  

Biello Giovanni (Quercus Maior Cerce)

Tutolo Paolo (Quercus Maior Cerce)  

Forte Danilo (Sant Angelo)

AMMONIZIONE (VI INFR)

Terrigno Giuseppe (Gioventu Macchiagodenese)      

AMMONIZIONE (III INFR)

Matassa Simone (Castelmauro Calcio 1986)  

Argenzio Roberto (Cerrese)

Petruccioli Michael (Fiamma Folgore)  

Ciccone Manuel (Gioventu Macchiagodenese)

Notte Roberto (Gioventu Macchiagodenese)  

Minotti Francesco (Icam Calcio Campochiaro)

Di Chiro Daniele (Indomita Baranello)  

Petrucci Felice (Portocannone 1993)

Minni Moreno (Roccavivara)  

Iannantuoni Valerio (San Marco La Catola 1984)

AMMONIZIONE (II INFR)

Moscufo Simone (Castelmauro Calcio 1986)  

Caranci Salvatore (Longano Calcio)

Pascale Domiziano (Rufrae Presenzano)  

Di Bartolomeo Fabio (Salcito)

Glori Francesco (Salcito)  

Bertone Antonio (Sant Angelo)

Di Placido Damiano (Sporting Torella)  

Conte Italo (Tufara)

Cipolla Giovanni (U.S. Fornelli)      

AMMONIZIONE (I INFR)

De Tato Nino (Castello Matese)  

Santilli Gregory (Cerrese)

De Carlo Diego (Fiamma Folgore)  

Presutti Raffaele (Fiamma Folgore)

Ceddia Antonio (Munxhufuni)  

Di Salvo Thomas (Pescolanciano)

Pallotta Marco (Pescolanciano)  

Di Cicco Christian (Rufrae Presenzano)

Savastano Sergio (Rufrae Presenzano)  

Cirenei Danilo (S.Giovanni In Galdo)

Ionata Quirino (U.S. Fornelli)

Celestino Ieronimo