G.S.: Roseto-Termoli 3-0 a tavolino. Adriatici penalizzati di un punto

Giustizia Sportiva
Giustizia Sportiva

Nessuna sorpresa, com'era nelle previsioni, nel tardo pomeriggio è arrivata  la decisione del giudice sportivo in riferimento alla gara Roseto-Città di Termoli non disputata domenica scorsa per la mancata presentazione della formazione giallorossa. 

Il giudice sportivo ha comminato al Città di Termoli la sconfitta a tavolino con il punteggio di 0-3, la penalizzazione di un punto in classifica e l’ammenda di 300 euro quale prima rinuncia. Inoltre, ha disposto alla stessa società di versare la somma di euro 300 al Roseto come indennizzo per il mancato incasso. 

Per effetto di questa sentenza, il Roseto ottiene i tre punti a tavolino, sale a quota 52 scavalcando il Bojano al secondo posto. Gli adriatici restano al settimo posto ma scendono a 42 punti, meno sei dalla zona playoff. La classifica aggiornata.

La decisione del giudice sportivo:

GARE DEL 31/ 3/2019

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO

Gara del 31/ 3/2019 ROSETO - CITTA DI TERMOLI

Il Giudice Sportivo Territoriale, rilevato dagli atti ufficiali che la gara in epigrafe non si è disputata a causa della mancata presentazione, nei termini regolamentari, della società CITTA' DI TERMOLI;

considerato che la medesima società non ha fatto pervenire giustificazioni in merito, per cui è da ritenersi rinunciataria a tutti gli effetti;

visti gli artt. 53 NOIF e 17 CGS

D E C I D E

1. di infliggere alla società CITTA' DI TERMOLI la punizione sportiva della perdita della gara in epigrafe con il punteggio di 3-0 penalizzandola altresì di un punto in classifica;

2. di comminare alla medesima società l'ammenda di Euro 300 relativa alla prima rinuncia;

3. di fare obbligo alla medesima società di versare alla società ROSETO la somma di Euro 300 quale indennizzo di mancato incasso.

Manda alla Segreteria del CR Molise per gli adempimenti di propria competenza.

 

Celestino Ieronimo

Leggi altre notizie:ROSETO CITTà DI TERMOLI