Campobasso-Santarcangelo 2-0. La rincorsa ai Playoff continua - I AM CALCIO ISERNIA

Campobasso-Santarcangelo 2-0. La rincorsa ai Playoff continua

Alessandro . Ph. M. Silla
Alessandro . Ph. M. Silla
CampobassoSerie D Girone F

Sul neutro di Trivento, Nuovo Romagnoli impraticabile, il Campobasso supera per 2-0 il Santarcangelo nella ventiduesima giornata di campionato. A decidere la gara, come già successo a Francavilla, sabato scorso, le reti di Alessandro e Cogliati. Questa di oggi è la quinta vittoria nelle ultime sei gare e l’ottavo risultato utile consecutivo con la classifica che si fa, gara dopo gara, sempre più intrigante. Contro i romagnoli, i rossoblù hanno sofferto per gran parte del primo tempo prima di colpire all’inizio e alla fine della seconda frazione di gioco.

LE SCELTE - Senza Musetti, ancora fermo ai box per infortunio, Bagatti rispetto alla formazione vittoriosa a Francavilla, consegna una maglia da titolare ad Antonelli, al rientro dopo la squalifica, al posto di Salvatori. L’allenatore del Santarcangelo, Galloppa, squalificato e sostituito da Abbondanza, deve rinunciare a Guidi, fermato dal giudice sportivo. Bondioli al posto di Guglielmi è la sola novità rispetto alla formazione battuta in casa dalla Jesina sabato scorso.

LA GARA – E’ di Giacobbe il primo tentativo della gara dopo due giri di lancette, palla che termina sull’esterno della rete. La risposta degli ospiti è nel colpo di Bondioli che sfiora il montante alla sinistra di Sposito. Il Santarcangelo è ben messo in campo, gioca con personalità riuscendo a portarsi quasi con facilità al tiro. Al 9’ ci prova Pigozzi dalla distanza, Sposito è attento e para. Ancora Sposito, al 15’ deve impegnarsi per far suo un colpo di testa di Bernardi.

Dopo una conclusione di Cogliati, parata da Battistini senza difficoltà, sono ancora gli ospiti a rendersi pericolosi con un tiro-cross di Bernardi che esce di pochissimo a lato.

Al 20’ il primo vero pericolo per Battistini che deve superarsi per deviare in angolo una conclusione di Cogliati. Dopo un avvio vivace, la gara per qualche minuto perde d’intensità, per ravvivarsi al 32’ quando i romagnoli mettono i brividi ai molisani con l’inzuccata di Corvino che colpisce il palo. Il Campobasso soffre, se ne accorgono gli avversari sempre più minacciosi dalle parti di Sposito che è bravo, al 36’  ad opporsi alla conclusione di Bernardi. Un minuto dopo sono i suoi compagni di reparto a murare i tiri di Fabbri e Peroni e sventare la minaccia. E’ l’ultima azione pericolosa del primo tempo che ha visto gli ospiti più intraprendenti.

Stessi ventidue in campo a inizio ripresa. Il Campobasso ha la fortuna di sbloccare subito il risultato con Alessandro che, assistito da Giacobbe, calcia sul palo più lontano dove Battistini non può arrivare. E’ la svolta della gara. Gli ospiti accusano il colpo e rischiano di capitolare di nuovo al 9’, Alessandro in ritardo sull’assist di Antonelli, ma soprattutto al 15’ quando l’arbitro assegna un calcio di rigore ai rossoblù per l’atterramento di Salvatori da parte del neo entrato Fuchi. Sul dischetto si presenta Alessandro il cui tiro è respinto da Battistini, che poi si ripete sulla susseguente conclusione di Cogliati, più lesto di tutti a raccogliere la prima respinta del portiere. La prodezza del proprio portiere non scuote i romagnoli, che fanno fatica a portarsi dalle parti di Sposito anche perché, dopo il vantaggio, Bagatti ha rinforzato la mediana con gli innesti di Salvatori e Ranelli in luogo di Antonelli e Di Lauri. Adesso è il Campobasso che tiene in mano la gara. Per vedere gli ospiti al tiro bisogna aspettare il 24’ quando Fabbri impegna Sposito dalla distanza. Sul rovesciamento di fronte è ancora Battistini a dire no a Giacobbe, bloccando la sua conclusione. Abbondanza, prova la carta Bencivenga, che si presenta con un tiro dalla distanza che esce di poco al lato. Poi, sono i due neo entrati Ranelli e Salvatori a cercare, senza fortuna, la via del gol con tiri dalla distanza. Con il passare dei minuti la gara s’incattivisce tanto da costringere l’arbitro ad ammonire in successione Ranelli del Campobasso e Pigozzi e Dhamo per gli ospiti. Nel finale, applausi per Alessandro quando lascia il posto a Tommasini, che nel primo dei quattro minuti di recupero concessi dal direttore di gara, si traveste da assist man e serve una bella palla a Cogliati che la controlla e di sinistro realizza la rete del definitivo 2-0.

Al triplice fischio, festa in campo e sugli spalti con i tifosi che adesso sognano i playoff e sono pronti, domenica, a seguire la squadra nella trasferta contro il Forlì che oggi ha espugnato (1-2) il campo del Pineto.

Celestino Ieronimo