Calciomercato LIVE

Il Campobasso stecca, cinque sberle dal Cerignola e addio Coppa Italia

Le due squadre prima del via
Le due squadre prima del via

Il Cerignola rifila cinque sberle al Campobasso e lo elimina dalla Coppa Italia. Che fosse una partita quasi proibitiva si sapeva ma che sarebbe andata così pochi lo immaginavano. I pugliesi hanno vinto con merito al termine di una gara dominata per tutti i 94 minuti, dove non hanno mai corso pericoli seri creandone di diversi alla difesa ospite dove un eccellente Sposito ha più volte salvato i suoi dalla capitolazione e da un risultato ancora più duro da digerire.

Il Campobasso non ci è piaciuto, d’accordo il ritardo di preparazione nei confronti dei rivali odierni ma Danucci e compagni non hanno mai dato l’impressione di poter dire la loro.

La gara - Mandragora conferma dieci undicesimi della formazione che ha battuto l’Olympia Agnonese con l’unica variante del senegalese Diop al posto di Palmieri. Bitetto è costretto a rinunciare a Marotta, squalificato e a De Cristofaro e Matere acciaccati, mentre Loiodice in non perfette condizioni fisiche si accomoda in panchina.

Pronti via e pugliesi subito in avanti con Lattanzio che al 4’ metteva i brividi ai rossoblù con un colpo di testa che terminava alto sulla traversa. Pericolosi ancora i locali al 7’ con il palo colpito da Sante Russo. Il Campobasso si difende come può. Al 19’ Lattanzio da buona posizione calcia alto sulla traversa. E’ il preludio al vantaggio che arriva due minuti dopo al 21’. Angolo di Alessio Esposito la palla arriva dalle parti di Abruzzese che non si lascia pregare e di sinistro, sotto misura, fa esplodere il Monterisi.

Il Campobasso fa fatica a controbattere le avanzate dei locali. Sposito si erge a protagonista dei suoi, opponendosi per due volte ai tentativi di Esposito. L’unica azione dei molisani nel primo tempo la costruiscono Danucci e Da Dalt il cui assist per Branicki è vanificato dalla scivolata dell’attaccante al momento dell’impatto con la sfera.

Stessi undici per i due allenatori nella ripresa che si apre, manco a dirlo, con il Cerignola in avanti con Longo che chiama Sposito alla parata in angolo. Nel Campobasso, Da Dalt è quello che riesce a creare qualche grattacapo alla difesa locale. Al 7’ Branicki non riesce a deviare in rete un assist del giocatore argentino. Al 10’ Mandragora richiama il polacco per inserire Giacobbe. Quattro minuti dopo è ancora Sposito a tenere in vita i molisani deviando una conclusione di Sante Russo. Al 22’ bell'assist di esterno destro.di Danucci  per Improta, ma la deviazione dell’attaccante è preda del portiere Abagnale. Minchillo cede il posto a Fagnani che al 22’, servito da Diop, si fa anticipare dal portiere.   Il Cerignola raddoppia al 73’ con Alessio Esposito che ben servito da Russo la mette li dove Sposito non può arrivare.

Il raddoppio del Cerignola taglia le gambe ai rossoblu che cedono di schianto subendo la terza rete per mano di Loiodice, entrato pochi minuti prima al posto di V. Esposito, che servito da Foggia mette in cassaforte il risultato. Il Campobasso sparisce e nei minuti finali subisce altre due reti. Prima Foggia trafigge Sposito approfittando di un rimpallo favorevole, poi è ancora Loiodice, in contropiede, a siglare la rete del definitivo 5-0.

Finisce con una bruciante sconfitta l’avventura del Campobasso in Coppa Italia. I rossoblù devono dimenticare subito questa serata infelice e concentrarsi sull’esordio in campionato del 16 settembre, dove non sarà più possibile sbagliare.  

IL TABELLINO DEL MATCH

Celestino Ieronimo