Calciomercato LIVE

Coppa Italia: stangata per l’Olympia Agnonese. Multata l’Isernia

Le decisioni del Giudice Sportivo
Le decisioni del Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo ha emesso i primi provvedimenti stagionali riguardanti le gare del turno preliminare di Coppa Italia.

Per l’Olympia Agnonese costano caro, è proprio il caso di dirlo, le “espressioni offensive e discriminatorie per motivi di razza “ all’indirizzo della terna arbitrale e in particolare del direttore di gara da parte dei tifosi granata. La società è stata multata di 2.200,00 € e la società è stata condannata a giocare a porte chiuse una gara. Quest’ultima sanzione è stata sospesa. La società sarà sottoposta a un periodo di prova di un anno. Se durante il periodo di prova, s’incorre nella stessa violazione, la sospensione è revocata e la sanzione si applica in aggiunta a quella comminata per la nuova violazione.

Multata anche l’Isernia di 1500,00 € per il comporamento dei suoi tifosi.

Per quanto concerne i calciatori, diffidati tutti quelli ammoniti domenica.

Il dispositivo

Il Giudice Sportivo, Avv. Aniello Merone, assistito dai Sostituti Avv. Fabio Pennisi, Avv. Giacomo Scicolone con la collaborazione del rappresentante dell'A.I.A., Sig. Sandro Capri e del responsabile di segreteria Sig. Marco Ferrari nella seduta del 28 agosto 2018, ha adottato le decisioni che di seguito integralmente si riportano:

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari.

GARE DEL 26/ 8/2018

A CARICO DI SOCIETA'

AMMENDA

OLYMPIA AGNONESE A.S.D. Euro 2.200,00

(1 gara a porte chiuse – Sanzione sospesa ai sensi dell’art.16 comma 2bis CGS)

Al termine della gara, propri sostenitori, rivolgevano espressioni offensive all'indirizzo della Terna Arbitrale e discriminatorie per motivi di razza all'indirizzo del Direttore di gara che causavano un clima di tensione ed intimidazione nei confronti della Terna Arbitrale al rientro negli spogliatoi innanzi ai quali si registrava la indebita presenza di persone non identificate ne autorizzate. ( R A - R AA )

Euro 1.500,00 ISERNIA FOOTBALL CLUB

Per avere propri sostenitori, nel corso della gara, posizionati alle spalle di un A.A. lanciato all'indirizzo del medesimo: - due getti di acqua che lo colpivano sulla divisa; - quattro sputi che lo colpivano sulla divisa e sul collo. - del vino che lo attingeva dalla testa ai piedi

A CARICO DI MASSAGGIATORI

SQUALIFICA. FINO AL 19/ 9/2018

COLUCCI CARMELO (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.)

Al termine della gara rivolgeva espressioni irriguardose all'indirizzo del Direttore. Invitato da un A.A. ad interrompere la condotta, reiterava espressioni offensive anche nei confronti di quest'ultimo e degli Ufficiali di gara.

A CARICO CALCIATORI NON ESPULSI DAL CAMPO

AMMONIZIONE I INFRAZIONE DIFFIDA

ALLOCCA GIUSEPPE (CITTA' DI CAMPOBASSO)

BRANICKI PIOTR (CITTA' DI CAMPOBASSO)

DE CHIARA RAFFAELE (ISERNIA FOOTBALL CLUB)

MARINO MARCO (ISERNIA FOOTBALL CLUB)

PALMA MATTIA (ISERNIA FOOTBALL CLUB)

CASSESE LUCA (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.)

DE SIMONE GENNARO (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.)

FALCO GIULIANO (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.)

JAWO LAMIN (OLYMPIA AGNONESE A.S.D.)

Celestino Ieronimo