Calciomercato LIVE

Notte fonda per il Campobasso. Quinto ko di fila e fischi impietosi

I rossoblu a fine gara. Ph. M. Silla
I rossoblu a fine gara. Ph. M. Silla

Non riesce a uscire dal difficile momento di crisi il Campobasso che rimedia la quinta sconfitta consecutiva facendosi superare al Nuovo Romagnoli dal Pineto. Una sconfitta che sancisce la definitiva rottura tra squadra e tifoseria che fuori dai cancelli ha manifestando tutto il suo disappunto. Il Pineto ha costruito la vittoria sulle paure dei rossoblu che una volta ripresi, al 10' della ripresa, sono crollati sotto il profilo psicologico consegnandosi, di fatto, agli abruzzesi che hanno legittimato la vittoria con i due legni colpiti e altre occasioni sciupate. Del Campobasso resta un primo tempo apprezzabile. 

La cronaca – Campobasso è Pineto si affrontano per obiettivi diversi, i molisani cercano punti per allontanarsi dalla zona playout, gli abruzzesi per cercare di non perdere contatto dalla zona playoff. Dopo quattro sconfitte consecutive e le polemiche successive al recupero di mercoledì' contro L’Aquila, Foglia Manzillo presenta una formazione con tante novità per via delle squalifiche di Kargbo e Danucci e dell’infortunio di Benvenga. In campo Landi ritrova una maglia da titolare con Gomes Ferreira che fa compagnia a Del Duca al centro della difesa, mentre in attacco, l’allenatore campano, fa esordire il classe ‘99 Palange in coppia con Balistreri. Nel Pineto assente per squalifica Pepe.

La prima emozione della partita è il vantaggio del Campobasso al 22’: punizione dalla sinistra di Ribeiro, Giacchetta esce malissimo e Gomes, di testa, lo supera portando in vantaggio i rossoblu. Ospiti subito vicino al pareggio al 29’ con Tomassini che colpisce la traversa con un colpo di testa.  Un minuto dopo, Gragnoli reclama un rigore per un presunto fallo di Del Prete. L’arbitro è di diverso avviso e fa proseguire il gioco.

Finale di tempo vivace con le due squadre che vanno vicino al gol. Al 40’ Balistreri in rovesciata prova la via del gol senza fortuna. Due minuti dopo Capozzi respinge quasi sulla linea, una conclusione di Gragnoli con Landi fuori causa. Il tempo si chiude con la decisiva parata di Giacchetta sul colpo di testa di Del Duca.

Ciarcelluti è la novità di Amaolo alla ripresa delle ostilità con il Pineto che si vede annullare una rete di Gragnoli per un fuorigioco discutibilissimo. Il Campobasso è pericoloso con Balistreri che intercetta di testa  una punizione di Del Duca con la palla che sorvola la traversa. Quattro minuti dopo, al 12’ il Pineto perviene al pareggio: sul cross di Pezzotti è Pomante incuneatosi indisturbato in area rossoblu a piazzare la zampata vincente.

Il pari toglie sicurezza  ai rossoblu che con il passare dei minuti si consegnano ai rivali, a nulla servono i cambi operati da Foglia Manzillo. Il Pineto vuole i tre punti e attacca con più insistenza. Al 18’ Ciarcelluti di testa da buona posizione fallisce il vantaggio. Al 26’, Farias, sempre di testa, si divora il vantaggio a pochi metri da Landi. Poco dopo la mezz’ora Di Rienzo si vede annullare un gol per fuorigioco dopo una respinta di Landi sul tiro di Farias. A tre minuti dalla fine Pineto vicinissimo al vantaggio: Mariani, liberissimo a centro area, incorna un angolo di Pezzoti, la sfera finisce sul palo con Landi battuto. La rete del sorpasso però è rimandata di qualche minuto ed è una sfortunata autorete di Capozzi che devia nella sua porta un cross di Mariani destinato a Tomassini a consegnare la vittoria agli abruzzesi che al triplice fischio festeggiano i tre punti che hanno rincorso fino alla fine e per questo meritati.

Contestazione sulla sponda rossoblu, i tifosi vogliono e ottengono, un’ora dopo la fine della gara, un confronto con la squadra. La paura di retrocedere dopo un’annata di promesse proprio non va giù ai sostenitori del lupo che chiedono impegno per ritrovare gli stimoli giusti per evitare i playout. Il calendario non aiuta, i prossimi impegni si chiamano Matelica, Vastese e Vis Pesaro, ma è proprio in questi frangenti che bisogna dimostrare di che pasta si è fatti.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

RISULTATI E CLASSIFICA

Celestino Ieronimo